Stop ad anatocismo su carte revolving

Una buona notizia: ieri, alla Commissione Finanza della Camera, è stato approvato un emendamento che mette la parola “fine” all’anatocismo bancario (cioè al pagamento degli interessi sugli interessi) anche sulle carte di credito revolving.

In effetti l’emendamento in questione faceva parte del più ampio ed articolato decreto legge n. 18/2016 (ribattezzato “dl banche”) che comprendeva, tra l’altro, anche la riforma delle banche di credito cooperativo (ridefinizione della la struttura delle BCC, disposizioni sulla cartolarizzazione delle sofferenze bancarie, ...

Continua a Leggere →
0

Anatocismo: legge di stabilità 2014

Negli articoli precedenti abbiamo fatto un rapido excursus sulle origini e lo sviluppo dell’anatocismo in Italia e sulla lotta all’usura bancaria che, a partire dalla famosa legge 108/96, ha dato luogo a una produzione infinita di sentenze ed interventi legislativi atti a correggere il tiro, alternativamente a favore dei consumatori o delle banche.

Approdando finalmente ai giorni nostri, l’ultima azione significativa da parte del governo è contenuta all’interno della Legge di stabilità 2014 (Legge n. ...

Continua a Leggere →
0

Anatocismo: il nuovo millennio

L’avvento del nuovo millennio è foriero di grandi novità in materia di anatocismo bancario. Dopo le prime avvisaglie di quello che sarebbe diventato il leitmotiv degli anni a venire (vedere articolo precedente: Anatocismo, anni ’90), arriva finalmente la delibera CICR (Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio) del 9 febbraio 2000, entrata poi in vigore il 22 aprile dello stesso anno.

L’aspetto più eclatante è senza dubbio quello della reciprocità. Mentre fino a quel momento ...

Continua a Leggere →
0

Anatocismo: anni ’90

L’introduzione della Legge 108/96, Disposizioni in materia di usura (vedere articolo precedente: Anatocismo: la Legge 108/96), ha prodotto un significativo fermento all’interno delle imprese italiane, rendendo la fine degli anni ’90 un fertile ricettacolo di iniziative mirate all’accertamento di tutti quei meccanismi messi in atto dalle banche per la determinazione degli interessi, soprattutto nei conti correnti affidati e nei mutui.

Tutto quello che per tanti anni aveva rappresentato una normale consuetudine bancaria, veniva adesso messo in ...

Continua a Leggere →
1

Anatocismo: la Legge 108/96

Nell’articolo precedente (Anatocismo: primi fermenti), avevamo introdotto l’argomento relativo agli interessi usurari.

Il 7 marzo 1996 è una data storica, in questo senso. Viene infatti varata dal Parlamento la Legge 108/96 che apporta delle variazioni fondamentali alla normativa antecedente, privilegiando, rispetto ai termini in vigore fino ad allora, dei nuovi parametri “oggettivi” per la determinazione del tasso di usura.

Gli aspetti di rilievo della Legge 108/96, sono sostanzialmente tre.

Il primo: vengono ...

Continua a Leggere →
0